Ancora su Sergio Toppi: Davide e Golia

Qualche tempo fa in Sala Borsa a Bologna mi sono imbattuto in un piccolo libro di illustrazioni di Sergio Toppi intitolato “Davide e Golia”, publicato nel 2008 da Studio Michelangelo Edizioni. Il libro consiste in una raccolta di dieci illustrazioni in bianco e nero, accompagnate da una breve didascalia, che declinano in vari modi l’episodio biblico di Davide e Golia.

Davide e Golia di Sergio Toppi
Scusa, puoi stare fermo soltanto un secondo? (Il mignolino dev’essere qui.)
Davide e Golia di Sergio Toppi
Tuc tuc tuc…
Davide e Golia di Sergio Toppi
E’ dovere del governo nel prossimo futuro…in un’ottica di sviluppo… dare ampia risonanza…
Davide e Golia di Sergio Toppi
Rosa fresca e aulentissima… e accadde.

(Se vi capita, prendete questo libro, perché ci sono illustrazioni ancora più belle.)

Nell’interno della copertina è contenuta una brevissima introduzione di Toppi stesso, di cui vi propongo le seguenti frasi: “Ho scarsa simpatia per chi, grande e grosso, è solito prevaricare dall’alto della sua tracotanza e giustamente, come nel caso di Davide e Golia, incontra una fine ignominiosa. Il fragore del gigante che cade avvolto nei suoi bronzi guerrieri, sassolino in fronte, mi è sempre sembrato una buona musica. Aggiungo per onestà: sono di mediocre statura.”

Non c’è nulla da dire. Se leggete gli articoli qui sotto, uno mio, gli altri provenienti da Conversazionisulfumetto, capirete che è la chiusura di un cerchio.

Camminava come un gigante sulla terra

Per favore non chiamatemi maestro

La scarpa slacciata

L’ultimo dei grandi

Sergio Toppi: genio e regolatezza

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s