Titoli cibeschi

Qualche giorno fa, spulciando un piccolo tendone che vendeva libri a Bologna, mi sono imbattuto in un libro piuttosto recente di cui però non riesco più a ricordare né titolo, né autore. Il libro consisteva in una raccolta di brevi racconti, talvolta anche meno di una pagina, che avevano sempre a che vedere con il cibo. Era molto divertente, ma non trovo più informazioni da nessuna parte. Sperando che qualcuno ne sappia qualcosa, riporto solo ciò che mi è rimasto impresso, cioè i titoli di questi racconti, che parodiavano sempre il titolo di un libro o di un film.

Libri cibeschi

I paradisi alimentari

Cene tempestose

La ricerca del tempo pasciuto

Gorgoglio e digerisco

Il signore dei tortelli

Il vecchio e il ramen

Lo spuntino dei Baskerville

 

Film cibeschi

Peccato che sia una brodaglia

Savoiardi senza gloria

007: il brodo non basta

007: licenza di ristorazione

Il settimo fusillo

Ultimo mango a Parigi

La gatta sul dolcetto che scotta

 

Ancora su Sergio Toppi: Davide e Golia

Qualche tempo fa in Sala Borsa a Bologna mi sono imbattuto in un piccolo libro di illustrazioni di Sergio Toppi intitolato “Davide e Golia”, publicato nel 2008 da Studio Michelangelo Edizioni. Il libro consiste in una raccolta di dieci illustrazioni in bianco e nero, accompagnate da una breve didascalia, che declinano in vari modi l’episodio biblico di Davide e Golia.

Davide e Golia di Sergio Toppi
Scusa, puoi stare fermo soltanto un secondo? (Il mignolino dev’essere qui.)
Davide e Golia di Sergio Toppi
Tuc tuc tuc…
Davide e Golia di Sergio Toppi
E’ dovere del governo nel prossimo futuro…in un’ottica di sviluppo… dare ampia risonanza…
Davide e Golia di Sergio Toppi
Rosa fresca e aulentissima… e accadde.

(Se vi capita, prendete questo libro, perché ci sono illustrazioni ancora più belle.)

Nell’interno della copertina è contenuta una brevissima introduzione di Toppi stesso, di cui vi propongo le seguenti frasi: “Ho scarsa simpatia per chi, grande e grosso, è solito prevaricare dall’alto della sua tracotanza e giustamente, come nel caso di Davide e Golia, incontra una fine ignominiosa. Il fragore del gigante che cade avvolto nei suoi bronzi guerrieri, sassolino in fronte, mi è sempre sembrato una buona musica. Aggiungo per onestà: sono di mediocre statura.”

Non c’è nulla da dire. Se leggete gli articoli qui sotto, uno mio, gli altri provenienti da Conversazionisulfumetto, capirete che è la chiusura di un cerchio.

Camminava come un gigante sulla terra

Per favore non chiamatemi maestro

La scarpa slacciata

L’ultimo dei grandi

Sergio Toppi: genio e regolatezza

Titoli fighi III

Ecco altri titoli fighi. Un altro trucchetto che può rendere un titolo interessante è mettere dei numeri. Di solito è difficile che un numero entri in un titolo, perché è quelcosa di freddo e preciso, ma a volte può spiazzare e incuriosire. Anche l’uso di lingue diverse, o desuete (come il latino), può essere molto figo.

  • Cuore di tenebra
  • I tre giorni del condor
  • Verba manent
  • Quo vadis, baby
  • Zabriskie Point
  • V per Vendetta
  • Cowboy Bebop
  • La notte dei desideri ovvero Il Satanarchibugiardinfernalcolico Grog di Magog
  • 100 Bullets
  • 20th Century Boy
  • Nausicaa della valle del vento
  • Pomi d’ottone e manici di scopa

Titoli fighi II

Altri titoli fighi. Quello che davvero li rende particolari è secondo me la suggestione che riescono a trasmettere immediatamente. Ad esempio “Madama Butterfly” è un titolo ricco di suggestioni: “madama” è una parola italiana ormai desueta, fa pensare ad una grande aristocratica; “Butterfly” è invece inglese, e contrasta con “madama”, e significa tutt’altro, cioè “farfalla”; se a questo aggiungiamo che dal cartellone dell’opera si deduce già un ambientazione giapponese, abbiamo un altro elemento di contrasto. La curiosità è stata richiamata, ma il titolo resta pertinente.

Ecco altri titoli.

  • La bisbetica domata
  • Messiah Complex
  • Le ragazze del Coyote Ugly
  • Dracula di Bram Stoker
  • E morì con un felafel in mano
  • Free Your Mind… and Your Ass Will Follow
  • Uno, nessuno e centomila
  • Fahrenheit 451 (a.k.a. Gli anni della fenice)
  • Il romanzo bucolico di Dafni e Cloe
  • Il saggiatore
  • De rerum natura
  • 2001: odissea nello spazio